Domenico Procacci presenta

China Blue

Micha X. Peled
"Dopo aver conosciuto Jasmine e Orchid, fare shopping non sarà mai più la stessa cosa"
 
 Girato clandestinamente in Cina, in condizioni difficili, è un racconto approfondito di quello che sia la Cina che le società internazionali di vendite al dettaglio non vogliono farci vedere: come sono effettivamente realizzati i capi di abbigliamento che compriamo.
 
 
China Blue ci porta all’interno di una fabbrica di blue-jeans dove due ragazze adolescenti, Jasmine e Orchid, stanno cercando di sopravvivere al duro ambiente di lavoro. Le loro vite si incrociano con quelle dell’altro protagonista del film nonché proprietario della fabbrica, Mr. Lam. Dandoci il punto di vista sia del vertice che della base della gerarchia della fabbrica, questo film porta su un livello umano le questioni complesse della globalizzazione.
 
 
Come milioni prima di lei, Jasmine lascia il suo villaggio natio per un posto di lavoro in una fabbrica lontana. L’entusiasmo iniziale che prova perché può aiutare la famiglia rapidamente svanisce mano a mano che lei viene sopraffatta dalle lunghe ore di lavoro e dai ritardi nel ricevere la paga. La sua unica consolazione sono i forti legami di amicizia che stringe con i colleghi di lavoro. 
 
 
Per poter ricevere nuovi ordinativi da parte degli acquirenti occidentali Lam deve accettare dei prezzi estremamente bassi ed un piano di consegne molto serrato. Per far sì che l’affare sia vantaggioso per lui taglia la paga dei lavoratori e pretende da Jasmine e dalle sue amiche che lavorino 24 ore al giorno. Ansiosi di evitare di essere multati per essersi addormentati sul lavoro, i lavoratori si mettono delle mollette per il bucato sulle palpebre. Quando la resistenza dei lavoratori raggiunge il punto di rottura, l’unica cosa cui possono ricorrere è lo sciopero che è illegale in Cina.
 
 
China Blue dipinge un ritratto ricco di sfumature, tenero e in definitiva toccante della vita quotidiana dei giovani lavoratori che producono i nostri abiti. Ci fornisce anche un rapporto aggiornato ed allarmante delle pressioni economiche esercitate dalle società occidentali e delle loro conseguenze sugli esseri umani.
 
 
MICHA X. PELED-filmografia
 
Sin dal 1992 Micha X. Peled ha prodotto e diretto numerosi documentari e servizi per magazine televisivi per emittenti negli Stati Uniti (PBS, CNBC), in Gran Bretagna (Channel Four), Germania (ARD, primo e terzo canale, Arte) e Francia (FR 2).  Tra i suoi film ricordiamo: Will My Mother Go Back to Berlin
 Inside God's Bunker, You Me Jerusalem, STORE WARS: When Wal- Mart Comes to Town.