Domenico Procacci presenta

Grizzly Man

Werner Herzog

Trailer

Sinossi

Nell’estate del 1990 Timothy Treadwell si avventura in Alaska per vivere insieme agli orsi grizzly. Da allora fa ritorno ogni anno per documentarne da vicino le abitudini, sino al 2003 quando, insieme alla fidanzata, trova la morte proprio ad opera di una di quelle creature che credeva amiche.
Alternando interviste e commenti alle stupefacenti immagini filmate da Treadwell, Herzog ha creato quello che il New York Times definisce «un documentario con immaginazione», dove un eroe folle e delirante sfida la natura e soccombe.
Grizzly Man è per Herzog una sorta di “portale” attraverso cui parlare, e discutere perfino, con Treadwell attraverso il tempo e lo spazio. Alcune questioni rimangono insolute, come misterioso il temperamento folle e geniale dell’eccentrico attivista-ecologista; tanto che questo studio dell’uomo-orso è da accostare a Kaspar Hauser, Fitzcarraldo e Dieter Dengler nella galleria di ostinati iconoclasti del cinema di Herzog.

Note

Werner Herzog

Werner Herzog (nome vero W.H. Stipetic) nato a Monaco il 5 settembre 1942.
Cresciuto in un remoto villaggio di montagna della Bavaria ha studiato storia e letteratura tedesca a Monaco e Pittsburgg. Ha fatto il suo primo film nel 1961 all’età di 19 anni. Da allora ha prodotto, scritto e diretto più di 40 film – tra i quali AGUIRRE FURORE DI DIO (1972), NOSFERATU (1978), FITZCARRALDO (1982), APOCALISSE SUL DESERTO (1992), LITTLE DIETER NEEDS TO FLY(1997), KINSKI IL MIO NEMICO PIU’ CARO (1999) e pubblicato più di una dozzina di libri di prosa, e diretto molte opere liriche. Warner Herzog vive a Monaco e Los Angeles.