Cast Tecnico

Regista Philippe ARACTINGI
Sceneggiatura                             Michel LÉVIANT & Philippe ARACTINGI
Produttori Hervé CHABALIER François COHEN-SÉAT Paul RAPHAEL Philippe ARACTINGI
Adattamento arabo Anjo RIHANE
Direttore della fotografia Nidal ABDEL KHALEK
Suono Mouhab CHANESAZ
Montaggio Deena CHARARA
Musiche originali René AUBRY Lazare BOGHOSSIAN
Mix Fabien DEVILLERS PISTE ROUGE Bruno SEZNEC
Post-produzione tecnica FORÊT BLEUE / EVERY PICTURES
Colore HOVERLORD
Produttori esecutivi Claude CHELLI, Nathalie LEYENDECKER
produttore esecutivo Libano FANTASCOPE PRODUCTIONS
Tima KHALIL / Diane ARACTINGI
post-produzione Francia ART'MELL Bénédicte GARDIES
Con la partecipazione di TAX SHELTER BELGE / EUROPA LEVAGE
2007, Francia/Libano/UK/Belgio, 98 minuti, colore, 1.85

Cast Artistico

NADA ABOU FARHAT Zeina
GEORGES KHABBAZ Tony
RAWYA EL CHAB La ragazza della reception
BHASARA ATALLAH Il giornalista  
Domenico Procacci presenta

Sotto le Bombe

Philippe Aractingi
Regia di Philippe Aractingi
Con Nada Abou Farhat, Georges Khabbaz, Rawya El Chab, Bshara Atallah
 
Libano 2006. Una donna cerca suo figlio. Un uomo l’accompagna. Sono profondamente diversi ma si ameranno, quasi in risposta alla morte che colpisce tutto attorno a loro. A recitare solo due attori, tutti gli altri, rifugiati, giornalisti, militari, religiosi sono persone vere, compresi i bombardamenti.

Trailer

Sinossi

Zeina vive a Dubai. In pieno divorzio, decide di mandare il figlio Karim a casa della sorella a Kherbet Selem, un piccolo villaggio nel sud del Libano, per proteggerlo dai litigi coniugali. Qualche giorno più tardi scoppia la guerra. Zeina, folle d’angoscia, parte velocemente per il Libano, passando per la Turchia. A causa del blocco però non riesce ad arrivare al porto di Beirut che il giorno del “cessate il fuoco”. È qui che avviene l’incontro con Tony, il solo tassista che accetta di portarla verso Sud... Tony è cristiano ed abita a Beirut, suo fratello vive in Israele. Zeina invece è sciita. Nulla li accomuna : ma che importa. Insieme, percorrono i centri di raccolta profughi e attraversano un paese devastato. Arrivati a Kherbet Selem non trovano che rovine. La sorella di Zeina è morta e Ali, un bambino del villaggio, racconta loro che Karim è stato portato via da alcuni giornalisti francesi. Zeina e Tony partono alla ricerca del bimbo disperso... Un viaggio che li avvicina, di fronte alla morte che colpisce tutto intorno a loro.